Theatres
« Torna indietro
05/07/2010

Arcade - GuangDong Song & Dance Theatre

Coemar: ancora una volta in Cina.
Liufeng Shu, famoso light designer cinese, sceglie per i suoi spettacoli luci “Made in Italy”.
 
Castel Goffredo (Mantova), 05 luglio 2010. Coemar è stata scelta per illuminare “Arcade”, la performance dei GuangDong Song & Dance Theatre che ha vinto a maggio il “Wenhua Special Award” nell’ambito del 9° China Art Festival. 
Il GuangDong Song & Dance Theatre è composto da un gruppo di cantanti e ballerini di grande genio e da un’orchestra di musica folk che è diventata la più celebre nel Sud della Cina. 
Il light designer dell’evento, Liufeng Shu, famoso per aver realizzato diversi spettacoli di rilevanza internazionale come ad esempio “Singapore International Cantonese Opera Festival” e il “Qingdao Austria Sail”, ha scelto per l’illuminazione gli iSpot Extreme 6000, gli iSpot Flex e i CF 7 Hard Edge X, tutti prodotti Coemar. 
Le teste mobili impiegate con grande maestria in “Arcade” appartengono a linee di prodotti che hanno fatto la storia dell’illuminazione da spettacolo e che dimostrano come l’eccellenza della qualità non abbia confini e limiti di tempo. 
Gli iSpot Flex lanciati nel 2002 al LDI di Las Vegas, vantano tre brevetti. Sono le prime teste mobili realizzate con lampade a scarica da 2000 W, caratterizzate dal corpo in fibra di carbonio.
Gli iSpot Extreme 6000, nati in occasione dei Giochi Olimpici invernali di Torino nel 2006, sono le prime teste mobili con lampada da 1450 W.
I CF 7 Hard Edge X hanno vinto nel 2000 l’Award per l’innovazione, sono realizzate in fibra di carbonio e hanno il proiettore dotato di ballast elettronico e di un innovativo sistema ottico dello zoom.

Liufeng Shu, che ancora una volta ha scelto prodotti dell’azienda di Castel Goffredo, dimostra quanto creda nella tecnologia e nell’affidabilità delle luci Coemar. Un grande riconoscimento al “Made in Italy” tenuto anche conto di quanto la Cina abbia fatto passi da gigante nel mondo delle luci da spettacolo.